La scuola calcio

DREAM FOOTBALL SCHOOL

“MOLTO PIÙ DI UNA SEMPLICE  SOCIETÀ”

Un giornalista chiese alla teologa tedesca Dorothee Solle: come spiegherebbe a un bambino che cos’è la felicità? “Lei rispose, non glielo spiegherei, gli darei un pallone per farlo giocare”.

Sullo stesso pensiero si fonda la S.C. Dream Soccer, la scuola calcio nata a Sant’Anna nell’ottobre del 2004 insieme all’omonimo campo, presso il quale si sono disputati innumerevoli tornei ormai noti in tutta la Valle Metelliana. Nel corso di questo decennio, il perno centrale del progetto “scuola calcio” è stato il fondatore, nonché proprietario, Alfonso D’Ambrosi, conoscitore di tutto ciò che concerne la preparazione formativa dei bambini, e, nell’arco degli anni, è riuscito a migliorare e perfezionare questa sua passione fino ad arrivare alla focalizzazione di alcuni valori fondamentali, quali la socializzazione e la crescita calcistica del bambino.

Con l’avvento della stagione calcistica 2014/2015 è avvenuto il passaggio alla struttura del Dream Soccer Park, a Sant’Eustachio di Mercato San Severino, è stata data maggior attenzione non solo alla interazione di gruppo, ma anche all’evoluzione del singolo, grazie all’utilizzo di strumenti multimediali, attraverso la ripresa degli allenamenti, in modo da consentire la verifica sia dei progressi ottenuti che delle lacune da colmare, al fine di consentire a tutti i bambini un’adeguata conoscenza di sé e delle proprie capacità.

La grande novità della stagione 2016/2017 risiede nella fusione tra la S. C. Dream Soccer e l’A. S. D. Nocera Superiore che, grazie alla sinergia tra mister Alfonso D’Ambrosi e mister Giulio Fresa, ha dato vita alla Dream Football School.

Al centro del progetto “scuola calcio” vi è non solo la felicità del bambino, ma anche quella dei loro genitori; infatti la società, contrariamente alle altre realtà locali, ha introdotto una notevole riduzione sulla retta annuale e ha permesso la fruizione di  pagamenti rateali agevolati.

Il famoso cantante reggae Bob Marley ha sempre considerato il calcio come libertà, creatività, dare libero sfogo alla propria ispirazione, pertanto ogni volta che un bambino prenderà a calci qualcosa per la strada, da lì ricomincerà la storia del “CALCIO”.

dsc_0003 dsc_0009 dsc_0011